Alps - Arsenale Cinema

loading...

Alps

di Yorgos Lanthimos


Sinossi

Alps è il nome di un gruppo di quattro persone (un'infermiera, un paramedico, una ginnasta e il suo allenatore) che offrono, dietro pagamento di un'elevata cifra, un supporto particolare alle famiglie che hanno perso i propri cari. In un clima di annullamento totale delle loro personalità, gli Alps rimpiazzano i defunti nelle attività quotidiane, ne ripetono gesti e abitudini e ne rinsaldano i legami con chi li circonda, in modo da non far pesare la loro assenza. Tuttavia essere parte del gruppo comporta il rispetto di rigide regole da seguire e un prezzo molto alto da pagare: se ne accorgerà l'infermiera, per la quale ritornare alla propria vita non sarà un'operazione semplice.


Critica

Alps è il quarto lungometraggio, datato 2011, del geniale surrealista greco Yorgos Lanthimos (...), regista in grado di ricordare il Buñuel più accessibile, divertente e commerciale de 'Il fascino discreto della borghesia' o 'Il fantasma della libertà'. Non si fa quasi in tempo a capire bene cosa sta succedendo (il contenuto è assurdo ma lo stile è sobrio) che l'avventura volge al termine non prima però di essere passati da un gelido sguardo onnicomprensivo (i surrealisti odiano intimità e psicologismi) a un lentissimo zoom che ci permette di avvicinarci di più all'infermiera paziente, di fatto protagonista nel finale (splendida Angeliki Papoulia, già star per Lanthimos nel film che lo rivelò nel 2009, ovvero 'Kynodontas', alla lettera 'Canino', nel senso di dente). Siamo ammirati da questi cineasti greci quarantenni (anche l'Alexandros Avranas di 'Miss Violence') ambiziosi e spietati.
Francesco Alò, Il Messaggero, 29 dicembre 2016

 

Scheda
Titolo: Alps
Regia di: Yorgos Lanthimos
Durata: 93'
Luogo, Anno: Grecia, 2011
Cast: Aggeliki Papoulia, Ariane Labed, Aris Servetali