Attenti caduta metafore - Arsenale Cinema

loading...

Attenti caduta metafore

di Renato Nisticò


Sinossi

"Attenti caduta metafore". Si intitola così l'ultima fatica letteraria di Renato Nisticò, studioso di origine calabrese e pisano di adozione, scrittore ed ex bibliotecario della Scuola Normale Superiore. Si tratta di una raccolta di poesie, alcune scritte vent'anni fa e custodite nel cassetto, altre composte, rielaborate e riviste di recente. Una settantina i testi che affrontano i temi più disparati - la morte, l'amore, la natura -, sfiorando i ricordi di una vita, insieme all'attualità, con i volti e i luoghi che hanno segnato l'immaginario di Nisticò e quello collettivo: come per esempio il viso di Adriano Sofri, raccontato dietro le sbarre del carcere; il fermo immagine sulla seconda repubblica, o sul mare di Ravello e Corniglia. La travolgente passione di Nisticò per la poesia non è certamente scemata da quando la sclerosi laterale amiotrofica (Sla) lo ha costretto ad una vita immobile. La sua penna è ancora affilata e la sua mente compone versi che toccano e scuotono l'animo del lettore. Il volume, nelle librerie dall'inizio di luglio ed edito da Donzelli, è dedicato a Simonetta Rosami, l'infermiera che si prende cura di Nisticò da molti anni.

Il volume viene presentato il 21 settembre alle 15, in collaborazione con l'associazione culturale calabrese Esperia.

Sharon Braithwaite

Scheda
Titolo: Attenti caduta metafore
Regia di: Renato Nisticò
Durata: '
Luogo, Anno: Donzelli Editore, 2017
Cast: