Civiltà perduta - Arsenale Cinema

loading...

Civiltà perduta

di James Gray


Sinossi

L'incredibile storia vera dell'esploratore britannico Percy Fawcett, che agli albori del XX secolo intraprese un avventuroso viaggio in Amazzonia imbattendosi nelle vestigia di un'antica e avanzata civiltà, fino a quel momento sconosciuta. Convinto di aver trovato i resti della misteriosa "Città di Z" e nonostante lo scetticismo della comunità scientifica, che considerava le popolazioni indigene come meri "selvaggi", l'ostinato Fawcett - sostenuto dalla devota moglie Nina, da suo figlio Jack e dal suo aiutante di campo Henry Costin - tornò più volte nella giungla brasiliana per dimostrare la veridicità delle sue ipotesi, fino a scomparire misteriosamente nel 1925.


Critica

Se esistesse un premio al kolossal alla David Lean, lo vincerebbe James Gray per questa avventura geografica esistenziale ai confini del mondo (tra Brasile e Bolivia) per scoprire l'antico e forse immaginario El Dorado, la civiltà Z nella cui ricerca imbarcherà anche il figlio, dapprima ostile al paterno vitalismo national geographic. (...) Charlie Hunnam diventa un ossessivo come Fitzcarraldo e Aguirre ma con self control senza «sturm und drang» (si rimpiange quel po' di follia che latita) in un bel percorso narrativo anni 70, nelle penombre della magnifica fotografia di Khondji, confermando le virtù di Gray, regista che ama il gioco degli scacchi psicologico (...), rendendo mobile e nobile il personaggio della moglie, la brava Sienna Miller, che accetta le regole del viaggio e del mistero. E c'è spazio anche per una citazione felliniana dei Vitelloni.

Maurizio Porro, Corriere della Sera, 22 giugno 2017

 

Scheda
Titolo: Civiltà perduta
Regia di: James Gray
Durata: 140'
Luogo, Anno: USA, 2017
Cast: Charlie Hunnam, Robert Pattinson, Sienna Miller