La rivoluzione di Sergej Ejzenstejn - Arsenale Cinema

La rivoluzione di Sergej Ejzenstejn

Con orgoglio facciamo riprendere il largo a questo film meraviglioso, e lo consegniamo a nuove generazioni di spettatori, che lo potranno vedere come Ejzenštejn lo pensò e realizzò in pochi, impetuosi mesi del 1925; nella sua versione originale, restituita dall’accurato restauro tedesco, e con la musica originale di Edmund Meisel. Perché La corazzata Potëmkin, come tutta l’opera di Ejzenštejn, è un film su cui hanno da sempre pesato la percezione svisata (quanti sanno che è un film di soli settanta minuti e di prodigiosa velocità?), le versioni manipolate che hanno circolato negli anni, la fama di oggetto museale o reperto della Rivoluzione sovietica, per arrivare al famoso sberleffo fantozziano, a suo modo geniale ma certamente paralizzante. Un fardello di equivoci che hanno finito per oscurare la prodigiosa energia sperimentale del Potëmkin e del suo autore. Questa visione sarà per tutti una sorpresa assoluta.

Gian Luca Farinelli, Direttore della Cineteca di Bologna

loading...