A GOOD AMERICAN - Arsenale Cinema

A GOOD AMERICAN

Da Mercoledì 5 Aprile 2017 a Giovedì 6 Aprile 2017

Giovedì 6 aprile alle ore 20.30 il Prof. Gianluca Dini, Direttore del Master Cyber Security - Dipartimento Ingegneria dell'Informazione dell’Università di Pisa, introduce il documentario A Good American di Friedrich Moser.

Dopo la fine della Guerra Fredda, il migliore decodificatore che gli Stati Uniti abbiano mai avuto, insieme ad un piccolo team all'interno della NSA, inizia a sviluppare un rivoluzionario programma di sorveglianza in grado di captare qualsiasi segnale elettronico sulla terra, filtrarlo e fornire risultati in tempo reale, tutto questo senza invadere la privacy. Il programma è perfetto - a parte per un dettaglio: è troppo economico. Per questo motivo i vertici della NSA, bramosi di dollari, lo scaricano - tre settimane prima dell'11 settembre. Quando la NSA incomincia la sorveglianza di massa dei cittadini americani in seguito agli attentati, il code-breaker lascia l'agenzia. Un amico prende il suo posto e all'inizio del 2002 cerca di ridare vita al programma lanciando un test-run basandosi sui dati conosciuti prima dell'11 settembre. Appena il programma viene avviato, sullo schermo compaiono i nomi dei terroristi. La risposta della NSA è una sola: chiudere completamente il programma! Questa è la storia di Bill Binney, del programma chiamato ThinThread e di come l'alternativa perfetta alla sorveglianza di massa sia stata scartata dalla NSA per interessi economici. Il documetario racconta una delle storie più importanti della società dell'informazione ed esamina i meccanismi interni e i nodi di una rete politico-economica il cui raggio d'azione si estende ben oltre l'America.


A Good American

di Friedrich Moser

Bill Binney, critto-matematico, decodificatore, analista dell'intelligence è stato Direttore Tecnico della National Security Agency (NSA) degli Stati Uniti, dove ha lavorato per più di 30 anni. Dopo la fine della Guerra Fredda, insieme a un piccolo team all'interno della NSA, inizia a sviluppare un rivoluzionario programma di sorveglianza in grado di captare qualsiasi segnale elettronico sulla terra, filtrarlo e fornire risultati in tempo reale, tutto questo senza invadere la privacy. Un programma perfetto – a parte per un dettaglio: troppo economico. Per questo motivo i vertici della NSA, bramosi di dollari, lo scaricano – tre settimane prima dell'11 settembre. Il 31 ottobre 2001 Binney diede le dimissioni, dopo aver scoperto che elementi del suo programma di monitoraggio dati (ThinThread) erano stati usati per spiare la popolazione americana.
loading...