Black Power - Arsenale Cinema

Black Power

Da Lunedì 3 Aprile 2017 a Mercoledì 26 Aprile 2017

La stagione cinematografica in corso ha dato una risposta forte e chiara alla polemica scaturita lo scorso anno in occasione dei premi Oscar, quando si iniziò a parlare di #OscarSoWhite e di quasi totale assenza di afroamericani tra gli importanti premi statunitensi. In un'America che si è risvegliata in presenza di un Presidente che dell'attacco all'immigrazione fa un piatto forte del proprio repertorio politico, la delicata questione delle discriminazioni razziali torna, purtroppo, di grande attualità. L'Arsenale propone una rassegna con due importanti film che raccontano delle emozionanti e forti storie “black”. In prima visione arriva I Am Not Your Negro di Raoul Peck, il documentario finalista ai premi Oscar che tocca le vite e gli assassinii di Malcom X, Martin Luther King Jr. e Medgar Evers per fare chiarezza su come l’immagine dei Neri in America venga oggi costruita e rafforzata. Nel corso di 5 anni questi tre uomini sono stati assassinati. Uomini importanti per la storia degli Stati Uniti d’America e non solo. Questi uomini erano neri, ma non è il colore della loro pelle ad averli accomunati. Hanno combattuto in ambiti differenti e in modo diverso, ma tutti alla fine sono stati considerati pericolosi perché hanno portato alla luce la questione razziale. Vincitore del Premio Oscar per la Miglior attrice non protagonista (Viola Davis) Barriere di Denzel Washington racconta la storia di un netturbino nella Pittsburgh degli anni '50, che combatte ogni giorno contro le ingiustizie sociali e i demoni interiori. Spirito indomabile e ciarliero, ha una moglie, un'amante, un amico inseparabile e due figli di cui non approva le vocazioni. Lyons suona il jazz e Troy canta il blues, Cory pratica il football e Troy gioca a baseball. Chiuso nel recinto che sta costruendo per Rose e in quello che ha innalzato nel cuore, Troy è un'onda implacabile che frange i suoi affetti. Inviso al figlio minore, a cui tarpa le ali per proteggerlo dalle discriminazioni razziali, e persuaso dall'amico a prendere una decisione sulla sua (doppia) vita, confessa alla moglie il tradimento e spalanca tra loro un abisso di dolore. Rimasto solo nel cortile del suo scontento, Troy ricompone i brandelli esistenziali e aspetta la morte.


I am not your negro

di Raoul Peck

Medgar Evers, Malcolm X e Martin Luther King: attraverso la descrizione di questi tre iconici personaggi, e delle loro rispettive, tragiche scomparse, lo scrittore James Baldwin articola un racconto personale che è anche resoconto dell’intera storia americana recente. Da questo suo progetto, rimasto incompiuto, il regista Raoul Peck trae un documentario che vuole riflettere sul presente dell’America attraverso alcune sue fondamentali pagine di storia.

Barriere

di Denzel Washington

Il pianista Andi è ricoverato in ospedale con una fibrosi polmonare ed è in attesa di un donatore che sembra non poter arrivare in tempo per evitarne il decesso. Nella stessa clinica giunge il borseggiatore Benno che, fin da bambino, è soggetto a improvvisi stati catalettici. La diagnosi per lui è altrettanto infausta: un tumore al cervello che lo condurrà alla morte in breve tempo. Benno riesce a convincere il timoroso Andi a mettere insieme una somma di denaro sufficiente per consentire loro di lasciare la Germania e raggiungere l'Africa ove trascorrere il più bel giorno della loro vita prima di togliersela.
loading...