Focus sull'autore: Aki Kaurismaki - Arsenale Cinema

Focus sull'autore: Aki Kaurismaki

Da Lunedì 8 Maggio 2017 a Mercoledì 31 Maggio 2017

“Mi piace pensare che questo sia stato il mio ultimo film”. Queste le parole di Aki Kaurismaki rimbalzate in varie interviste che hanno accompagnato l’uscita de L’ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA, il film che gli è valso l’Orso d’argento per il miglior regista all’ultimo Festival di Berlino. Pur non trattandosi della prima volta in cui l’estroso maestro del cinema finlandese dichiara il suo ritiro dalle scene, nel mese di maggio l’Arsenale gli dedica una rassegna riportando in sala una serie di titoli che ne hanno segnato la brillante carriera. Si parte con la fiaba noir HO AFFITTATO UN KILLER, vicenda di un immigrato francese che dopo due tentativi di suicidio falliti, decide di pagare un killer perché lo uccida, ma che dopo essersi innamorato di una ragazza si ritrova a dover fermare il sicario. Ambientato in Finlandia, L’ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA racconta la storia di un rifugiato, un rappresentante di camicie, un cuoco, una cameriera, un direttore di sala e un cane che insieme, forse, riusciranno a trovare ciò che cercano. In MIRACOLO A LE HAVRE, l’ex scrittore di fama Marcel Marx si trasferisce in esilio nella città portuale di Le Havre, dove inizia a fare il lustrascarpe per stare più vicino alla gente, quando il destino gli mette improvvisamente davanti un bambino africano immigrato. Vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes è invece L’UOMO SENZA PASSATO: un uomo senza nome arriva ad Helsinki a bordo di un treno e, pestato da alcuni ragazzi perde la memoria. E’ l’inizio di un grande dramma epico: cuori solitari dalle tasche vuote errano sotto le volte celesti.


Ho affittato un killer

di Aki Kaurismäki

Dopo aver saputo del proprio licenziamento un impiegato statale decide di farsi eliminare da un killer. Ne assolda così uno, ma si pente quasi subito non appena incontra una donna. Vorrebbe tornare indietro ma l'ingranaggio ormai si è messo in movimento.

L'altro volto della speranza

di Aki Kaurismäki

Khaled è un profugo siriano che chiede asilo in Finlandia, ma la polizia lo imprigiona e vuole rispedirlo indietro. Wilkström è un rappresentante di camicie in difficoltà, che decide di giocarsi (letteralmente) tutto per aprire un improbabile ristorante sushi. Le loro strade, separate per la prima parte del film, si incontrano, a illustrare un’alleanza di solitudini e un esempio di surreale fratellanza.

Miracolo a Le Havre

di Aki Kaurismäki

Marcel Marx, un ex scrittore rinomato e bohemien, volontariamente si trasferisce in esilio nella città portuale di Le Havre, dove la sua professione onorevole, ma non redditizia, di lustrascarpe, gli dona la sensazione di essere più vicino alla gente. Mantiene viva la sua ambizione letteraria e conduce una vita soddisfacente nel triangolo formato dal pub dell'angolo, il suo lavoro e sua moglie Arletty, quando il destino mette improvvisamente nella sua vita un bambino immigrato proveniente dall'Africa nera.

L'uomo senza passato

di Aki Kaurismäki

Uno sconosciuto, M, arriva a Helsinki a bordo di un treno. Alla stazione alcuni ragazzi lo aggrediscono per derubarlo e lo lasciano a terra privo di sensi. Quando si risveglia, l'uomo si trova in ospedale ma non ricorda più il suo nome né qualsiasi cosa del suo passato. Decide comunque di uscire dall'ospedale e vaga per la città sconosciuta. Nella periferia più estrema, trova un capanno pieno di attrezzi di lavoro e vi si stabilisce. Non ha documenti con sé, quindi per lui sembra impossibile trovare lavoro. Quando però si reca all'ufficio di collocamento, lo indirizzano ad un cantiere dove viene assunto come saldatore. M. unisce la sua solitudine con quella di Irma, un'addetta ai servizi sociali che vive in una piccola stanzetta in periferia e sembra non avere amici. Un giorno, in seguito a un equivoco, M viene arrestato. Quando lo rilasciano, un poliziotto gli rivela il suo nome e gli ricorda che ha una moglie da cui tornare. Interdetto, M torna a quella che ritiene dovrebbe essere la sua casa dove scopre che la donna che ha sposato vive da molto tempo con un altro. Sollevato, M torna in periferia e va da Irma a chiederle di seguirlo a una festa.
loading...