Fuocoammare - Amnesty International - Arsenale Cinema

Fuocoammare - Amnesty International

Martedì 6 Dicembre 2016

Amnesty International è un’Organizzazione non governativa indipendente. L’associazione è stata fondata nel 1961 dall’avvocato inglese Peter Benenson, che lanciò una campagna per l’amnistia dei prigionieri di coscienza. Siamo un movimento globale di oltre sette milioni di sostenitori, soci e attivisti in più di 150 paesi e territori, impegnati in campagne per porre fine a gravi violazioni dei diritti umani. In Italia i soci e i sostenitori sono oltre 65.000. Il Gruppo di Pisa di Amnesty International nasce ufficialmente il 6 dicembre 1976, grazie ad alcuni professori della Scuola Normale Superiore, tra cui il Prof. Ennio De Giorgi, illustre matematico, che si adoperò attivamente per la liberazione di altri matematici, quali il russo Leonid Plyushch e l’uruguaiano José Luis Massera. Per celebrare i Quarant’anni di Amnesty, Martedì 6 Dicembre alle ore 21.00, il Gruppo di Pisa propone Fuocoammare, il pluripremiato documentario di Gianfranco Rosi.


Fuocoammare

di Gianfranco Rosi

Nel suo viaggio intorno al mondo per raccontare persone e luoghi invisibili ai più, dopo l'India dei barcaioli (Boatman), il deserto americano dei drop-out (Below Sea Level), il Messico dei killer del narcotraffico (El Sicario - Room 164), la Roma del Grande Raccordo Anulare (Sacro Gra), Gianfranco Rosi è andato a Lampedusa, nell'epicentro del clamore mediatico, per cercare, laddove sembrerebbe non esserci più, l'invisibile e le sue storie. Seguendo il suo metodo di totale immersione, Rosi si è trasferito per più di un anno sull'isola facendo esperienza di cosa vuol dire vivere sul confine più simbolico d'Europa raccontando i diversi destini di chi sull'isola ci abita da sempre, i lampedusani, e chi ci arriva per andare altrove, i migranti. Da questa immersione è nato Fuocoammare. Racconta di Samuele che ha 12 anni, va a scuola, ama tirare con la fionda e andare a caccia. Gli piacciono i giochi di terra, anche se tutto intorno a lui parla del mare e di uomini, donne e bambini che cercano di attraversarlo per raggiungere la sua isola. Ma non è un'isola come le altre, è Lampedusa, approdo negli ultimi 20 anni di migliaia di migranti in cerca di libertà. Samuele e i lampedusani sono i testimoni a volte inconsapevoli, a volte muti, a volte partecipi, di una tra le più grandi tragedie umane dei nostri tempi.
loading...