Hollywood è lontana - Arsenale Cinema

Hollywood è lontana

Da Lunedì 13 Febbraio 2017 a Martedì 14 Febbraio 2017

Si dice che la Hollywood classica sia stata inventata dagli europei, ma il cinema del vecchio continente e quello del nuovo sembrano ora più distanti che mai. Raccontare la realtà nelle sue tante sfaccettature e senza ipocrisie resta la forza del cinema europeo di oggi, al centro della rassegna “Hollywood è lontana – Film, storie e protagonisti sotto il cielo europeo” che l'Arsenale propone Lunedì 13 e Martedì 14 in collaborazione con il Goethe Institut e l'Istituto Culturale Italo-Tedesco di Pisa. Attraverso tre documentari e tre film di finzione, si compone l’affresco di un’epoca di incertezza ma anche di grandi opportunità, in cui i temi chiave dell’integrazione e della società multietnica sono spesso affrontati proprio da registi tedeschi di origine straniera, come testimoniano ad esempio l’intenso Wir sind jung. Wir sind stark di Burhan Qurbani o la gustosa commedia in salsa montenegrina Sascha di Dennis Todorović. Costo del biglietto per singolo spettacolo a 3 €.


Neukolln Unlimited

di Agostino Imondi, Dietmar Ratsch

Lial, Hassan e Maradona vivono dalla loro più tenera infanzia nel quartiere berlinese di Neukölln. I fratelli Akkouch sono ballerini e musicisti di talento e sono conosciuti nel mondo della street dance e dell'hip hop anche oltre le frontiere tedesche. Ma hanno un problema: la loro famiglia, che vive illagelmante in Germania da 18 anni, rischia in continuazione di essere espulsa verso il Libano, il loro paese d'origine. Lial e Hassan, i soli ad aver ottenuto un permesso di soggiorno, cercano di sovvenire ai bisogni della loro famiglia attraverso il loro talento, ma le responsabilità e le pressioni che queste comportano costeranno loro un caro prezzo.

???

Adopted

di Gudrun F. Widlok, Rouven Rech

Un documentario utopico che racconta di uno scambio interculturale molto insolito: alcune grandi famiglie africane “adottano” adulti europei, ormai alienati dalle loro famiglie. Il film, una coproduzione del Goethe-Institut di Accra, segue nel loro viaggio in Ghana tre europei selezionati dal progetto ADOPTED.

Land in Sicht

di Judith Keil, Antje Kruska

Bad Belzig, in Brandeburgo, a circa 80 chilometri a sud-ovest di Berlino: dal centro accoglienza dove si trovano, tre richiedenti asilo hanno davanti a sé un futuro incerto. Abdul, figlio di uno sceicco, viene dallo Yemen, Farid è fuggito dall’Iran, Brian è originario del Camerun. Tre destini diversi con diversi punti di partenza, riuniti nello stesso luogo, sebbene i tre non si incontrino mai nel film.

Sascha

di Dennis Todorović

La vita può essere maledettamente complicata! A maggior ragione, se hai 19 anni, credi “in qualche modo” di essere gay, provieni da una famiglia di immigrati montenegrini e sei tanto perdutamente quanto segretamente innamorato del tuo maestro di pianoforte.
loading...