DONNE NEI CAMPI: LUCIANA, GIULIANA, LIANA, FRIDA E LE ALTRE - Cineclub Arsenale APS

loading...

DONNE NEI CAMPI: LUCIANA, GIULIANA, LIANA, FRIDA E LE ALTRE

Descrizione

Ultimi mesi del 1945. Tornano le deportate e i deportati ebrei sopravvissuti ad Auschwitz e agli altri campi di sterminio. Sono animati da una grande voglia di raccontare e testimoniare, anche a nome di coloro che non ce l’hanno fatta. Conosciamo questo percorso specialmente dall’opera di Primo Levi. Quello che al pubblico è meno noto è che tra i memoriali, racconti e diari pubblicati tra il ‘45 e il ‘46, quando Levi scriveva Se questo è un uomo, molti sono di donne, che da un punto di vista femminile narrano il lato femminile della Shoah e i misfatti consumati al lager di Birkenau presso Auschwitz, campo di lavoro femminile e insieme campo di sterminio per ebrei ed ebree, zingare e zingari, vecchi e vecchie, bambine e bambini. Tra queste donne c’è Giuliana Fiorentino Tedeschi, nata nel 1914 a Milano e ivi laureatasi in glottologia nel 1936, arrestata a Torino l’8 marzo 1944 e giunta il 5 aprile 1944 ad Auschwitz; mentre la suocera Eleonora Levi è mandata subito al gas, lei è separata dal marito Giorgio (che morirà durante la marcia di evacuazione da Auschwitz) e mandata a Birkenau, ove riceve il n. 76847. Trasferita più tardi a Ravensbrück e quindi a Malchow presso Stettino, Giuliana è liberata da russi e francesi il 22 aprile 1945. Tornata in Italia, pubblica il volumetto Questo povero corpo, Milano 1946, cui seguiranno altre opere. Sentiremo la sua voce, ci lasceremo guardare dai suoi profondi occhi e ascolteremo la sua storia. Ma sarà anche l’occasione per ricordare, nelle loro diverse personalità e storie, la torinese Luciana Nissim, la milanese Sofia Sara Kaufmann Schafranov (nata a Yalta nel 1891), la pisana Eliana Millul, la livornese Frida Misul, la senese Alba Valech Capozzi, tutte donne ebree scrittrici il cui lascito memoriale e letterario costituisce una pagina alta delle scritture di donne.

Fabrizio Franceschini (Università di Pisa)

In programmazione