7 DONNE E UN MISTERO - Cineclub Arsenale APS

loading...

7 DONNE E UN MISTERO

di Alessandro Genovesi

Durata: 90'
Luogo, Anno: Italia, 2021
Cast: Margherita Buy, Diana Del Bufalo, Micaela Ramazzotti, Benedetta Porcaroli, Luisa Ranieri, Sabrina Impacciatore, Ornella Vanoni


Sinossi

Vigilia di Natale. Le donne di una grande famiglia si ritrovano per festeggiare ma scoprono che l'uomo di casa, Marcello, è stato ucciso. Non solo: fuori infuria una bufera di neve, i fili del telefono sono stati recisi e il cancello bloccato. Dunque il gineceo dovrà confrontarsi fino a scoprire chi fra loro è l'assassina. Margherita, la padrona di casa, era diventata per il marito Marcello un'estranea, e mal tollera l'amante di lui, Veronica, chiusa anche lei nella casa durante la vigilia. La figlia maggiore di Margherita, Susanna, arriva da Milano con una sorpresa, e la figlia minore Caterina contesta sia la sorella che la madre. La zia Agostina è una zitella da sempre innamorata di Marcello, e la suocera del defunto, Rachele, gli ha sempre nascosto quei titoli che lo avrebbero potuto tirare fuori dai guai finanziari. L'unica a sembrare dotata di buon senso è Maria, la domestica venuta dal Sud.

In programmazione

Critica

Nel 1958 il drammaturgo francese Robert Thomas scrisse la pièce teatrale Huit femmes, in cui otto donne, chiuse in una casa senza possibilità di uscirne, si trovavano a scoprire i propri segreti per risolvere il caso dell'omicidio del capofamiglia nella sua stanza da letto, alla vigilia di Natale. Nel 2002 François Ozon ne trae un film, 8 donne e un mistero, con alcune delle migliori attrici francesi (Danielle Darrieux, Catherine Deneuve, Isabelle Huppert, Emmanuelle Béart, Fanny Ardant, Virginie Ledoyen e Ludivine Sagnier), in cui accentua la cattiveria del testo e sottolinea il tema delle attrazioni omosessuali, interrompendo qua e là la narrazione con numeri musicali non indimenticabili. Non si tratta a parer nostro di uno dei film migliori del regista francese, che abbiamo volutamente rivisto, visto che sono passati quasi 20 anni dalla sua uscita. Detto questo, ci sembra ingeneroso affermare che 7 donne e un mistero, la versione di Alessandro Genovesi e della sua co-sceneggiatrice Lisa Nur Sultan (che fa confluire in un'unica donna di servizio due personaggi degli originali senza che la storia ne risenta minimamente) sia un remake vero e proprio del film di Ozon, perché se ne distacca molto, pur restando fedele alle battute del testo e lasciando ai personaggi gli stessi nomi, ovviamente in versione italiana. Se non appare molto significativo, se non esteticamente, il cambiamento dell'ambientazione temporale dagli anni Cinquanta agli anni Trenta, la storia è resa più divertente sfruttando maggiormente le sue potenzialità comiche ed emerge con più evidenza la struttura di giallo alla Agatha Christie, grazie anche all'utilizzo della musica e dell'ambientazione, uno splendido palcoscenico in cui oggetti, costumi e acconciature diventano parte integrante dell'azione.

comingsoon.it