Be Kind - Un viaggio gentile all'interno della diversità - Cineclub Arsenale APS

loading...

BE KIND - UN VIAGGIO GENTILE ALL'INTERNO DELLA DIVERSITà

di Nino Monteleone

Durata: 83'
Luogo, Anno: Italia, 2019
Cast: Fortunato Cerlino, Samantha Cristoforetti, Roberto Saviano


Sinossi

Be Kind è un film autoprodotto che, nato dal desiderio di Sabrina Paravicini di fare un regalo al proprio figlio, nel corso dei mesi di lavorazione si è trasformato in un vero e proprio film e racconta il viaggio da piccolo regista di una persona diversa all'interno della diversità, intesa non come differenza, ma come ricchezza nella varietà. L'idea del film nasce da una domanda di sua madre: «Ti andrebbe di raccontarti?». Lui ha accettato. La mamma, l'attrice e regista Sabrina Paravicini, lo accompagna in un percorso fisico ma soprattutto emotivo, dove ogni tappa rappresenta un incontro con persone che raccontano le esperienze attraverso la condivisione delle loro storie.


Critica

Nino e sua madre si sono messi letteralmente in viaggio e con una telecamera sono andati ad incontrare chi vive la disabilità secondo condizioni esistenziali anche molto differenti tra loro. Si passa dalla disabilità motoria a quella psichica senza dimenticare altre forme di ostacoli da superare. Roberto Saviano ad esempio qui non ha il ruolo di testimonial perché Nino lo interroga sulla sua specifica situazione problematica che consiste nel non essere più un uomo libero a causa di ciò che ha scritto e continua a scrivere.

Da tutte le persone incontrate, sia che vivano il problema direttamente o che gli siano vicini come genitori o amici emergono messaggi che non nascondono le difficoltà, il dolore e anche le frustrazioni ma, al contempo, nessuno si piange addosso. Tutti, sentendosi forse più liberi nell’esprimere la propria interiorità avendo davanti un intervistatore che conosce per la sua parte i loro problemi ma non si è ripiegato su di essi, rivelano anche la loro determinazione e fanno emergere una positività, una forza interiore che tanti cosiddetti ‘normali’ non arrivano a conoscere ripiegandosi sulla rabbia e sul risentimento. Sono piccole grandi opere come queste e sensibilità acGiancarlo Zappoli, mymovie.itute come quella di Sabrina che lasciano aperta la speranza ad un mondo migliore possibile.

mymovies.it