Cartas da guerra - Cineclub Arsenale APS

loading...

Cartas da guerra

di Ivo Ferreira

Durata: 105'
Luogo, Anno: Portogallo, 2016
Cast: Miguel Nunes, Margarida Vila-Nova, Ricardo Pereira


Sinossi

1971, Antonio viene arruolato nell'esercito come medico in uno dei peggiori scenari della guerra coloniale, l'Angola Orientale. Conosceremo la sua storia, i suoi tormenti e le sue speranze attraverso le lettere che per due anni invia a Maria Josè, la sua amata rimasta in Portogallo.

In programmazione

Critica

Cartas de guerra è un film poetico, incentrato sul dialogo continuo tra il medico, costretto a vivere in un campo militare disperso nel nulla e le emozioni, il sentimento di distanza, le difficoltà nello stare lontano dalla moglie che, nell’attesa del suo ritorno, diventerà madre. Le lettere, tutte vere e raccolte nel libro Lettere dalla guerra (D’este viver aqui neste papel descripto: cartas da guerra) di Antonio Lobo Antunes sono un viaggio nel viaggio alla scoperta dell’amore, della vita e della morte, tutte emozioni e sensazioni che prendono vita attraverso belle immagini volutamente in bianco e nero girate in Angola.

In questo film le parole scandite dalle molteplici lettere sono fondamentali, le vere protagoniste in tutto il film, raccontate attraverso immagini che descrivono una terra africana pesante e lenta, lontana e non compresa. Il ritmo del film è dato proprio dalle emozioni che vengono raccolte attraverso le parole di Antonio, dai momenti di tristezza, di allontanamento e mancanza assieme alla voglia di ritornare a casa e abbracciare l’amata moglie, con il risultato che, a volte, c’è un fiume in piena di sentimenti che può risultare eccessivo, ma, allo stesso tempo, necessario per cogliere a pieno il vulcano di emozioni del giovane medico.

Giacomo Cosua, repubblica.it