La scomparsa di mia madre - Cineclub Arsenale APS

loading...

La scomparsa di mia madre

di Beniamino Barrese

Durata: 94'
Luogo, Anno: Italia, 2019
Cast: Beniamino Barrese, Benedetta Barzini


Sinossi

E' la storia di un figlio che riprende la madre per elaborare la loro necessaria separazione. Lei è Benedetta Barzini. E' stata una delle top model iconiche degli anni '60. È stata una femminista negli anni ‘70. È un'instancabile critica del sistema della moda. A 75 anni vorrebbe, finalmente, scomparire. Ma suo figlio Beniamino, fotografo e regista, ha provato ad imprimerla su pellicola e film tutta la vita, da quando era bambino. E vuole fare un film su di lei. Un progetto che diventa terreno di lotta, un tempestoso e toccante scontro-incontro di intimità e politica, bellezza e vecchiaia, amore e libertà dagli stereotipi.

In programmazione

Critica

Apparire. Essere qualcuno. Essere di qualcuno. Divenire. Desiderare di sparire. La scomparsa di mia madre, esordio di Beniamino Barrese, è un documentario anomalo e affascinante, distribuito nelle sale da Reading Bloom e Rodaggio. Anomalo nel nostro panorama cinematografico (la prima assoluta del film è stata al Sundance Film Festival, unico titolo italiano selezionato) e affascinante perché del cinema del reale ne dischiude l’essenza. La madre del titolo è Benedetta Barzini, la donna che fu la prima top model italiana scelta da Vogue e da artisti della fotografia come Irving Penn (fratello del regista Arthur Penn) e Richard Avedon (celebri i suoi ritratti in bianco e nero di star hollywoodiane).

Emanuela Genovese. Cinematografo.it