Las Leonas - Cineclub Arsenale APS

loading...

LAS LEONAS

di Isabel Achaval, Chiara Bondì

Durata: 80'
Luogo, Anno: Italia, 2022
Cast:


Sinossi

Presentato alle Giornate degli Autori nella sezione Notti veneziane 'Las Leonas' è il film diretto da Chiara Bondì e Isabel Achával prodotto dalla Sacher di Nanni Moretti con Rai Cinema. Nel film, come ospite d'eccezione, appare lo stesso Moretti. 'Las Leonas' è un documentario che racconta di un gruppo di donne immigrate. Lavorano tutte a Roma, come badanti, tate o donne delle pulizie, ma sono accomunate da un'unica grande passione: il calcio. Ogni domenica si ritrovano sul campo e danno inizio a un vero e proprio torneo. E insieme alla passione per il pallone, il film ci racconta anche la vita privata, le speranze e lo sguardo sul mondo di queste giovani donne.

In programmazione

Critica

Uno dei migliori film italiani della Mostra (e sono tantissimi, sicuramente troppi) è Las Leonas. È un documentario, presentato alle Giornate degli Autori. È diretto da Chiara Bondì e Isabel Achaval, italiana e argentina, ed è prodotto dalla Sacher Film di Nanni Moretti. Ve lo consigliamo!

È la storia di una comunità piccola, vivace e combattiva: le donne latino-americane immigrate a Roma, provenienti da paesi dove l'amore per il calcio è talmente forte che anche le ragazze lo giocano con passione. Las Leonas racconta la storia di un torneo al quale partecipano varie squadre, e alla maggioranza di giocatrici sudamericane si uniscono cinesi, marocchine, capoverdine e altre etnìe. Ma naturalmente il film non è "solo" calcio, anzi: Bondì e Achaval, le registe, seguono alcune di queste donne nel loro quotidiano, permettono loro di raccontare le proprie storie. Molte lavorano a Roma come badanti o addette alle pulizie. Alcune hanno un vissuto pesante e doloroso alle spalle. Tutte hanno per il calcio una passione che sconfina nell'orgoglio: non è solo un gioco - come ogni tifoso ben sa - ma una forma di affermazione, un modo di vivere anche fuori del lavoro (che per molte di queste donne è H24), una valvola di sfogo e un veicolo di identità.

Moretti, produttore e amico delle due registe, compare in due scene: dà i premi alle squadre, a fine torneo, e si occupa dell'acquisto delle coppe. Quest'ultima è una scena molto buffa, in un negozio che vende esclusivamente trofei: Nanni esamina le varie coppe assieme alle organizzatrici e quando scelgono per la squadra vincitrice una coppa "bagnata in argento" commenta: "Però, una bella spesetta!". Ma alla fine si presta volentieri. "Gli abbiamo chiesto di girare questa scena la sera prima - dicono le registe - altrimenti, se avesse avuto tempo di pensarci, si sarebbe rifiutato". Il produttore sorride e fa capire che, per questo piccolo e simpaticissimo progetto, avrebbe fatto questo ed altro. Si può dire che Las Leonas è la faccia "italiana", femminile e serena di Santiago, Italia. Un film che regala 80 minuti di speranza.

repubblica.it