Omicidio al Cairo - Arsenale Cinema

loading...

Omicidio al Cairo

di Tarik Saleh


Sinossi

Sullo sfondo della rivoluzione egiziana, un ufficiale di polizia indaga sull'omicidio di una donna. Ciò che sembra inizialmente essere il banale caso di omicidio di una prostituta, si trasforma in una questione complessa che coinvolge i più alti ranghi dell'elité del paese.

Con la direzione della fotografia di Pierre Aim, le scenografie di Roger Rosenberg, i costumi di Louize Nissen e le musiche di Krister Linder, Omicidio al Cairo è un thriller politico ispirato a una storia vera: l'assassinio della famosa cantante libanese Suzanne Tamim, avvenuto nel 2008. Furono coinvolti nel delitto un uomo d'affari egiziano e un membro del parlamento. L'omicidio generò molto scalpore in Egitto non per il delitto in sé ma per i nomi di coloro che ne erano coinvolti, considerati molto vicini alla famiglia dell'allora presidente Mubarak. Spiega il regista: Omicidio al Cairo è un film che ruota tutto intorno al Cairo, al suo passato, al suo futuro e alla gente che vi sta in mezzo


Critica

Nell'immediata vigilia della primavera araba del 2011, l'Egitto è un pozzo profondo di corruzione e malaffare dove lo stesso protagonista ci sguazza come un pesce nell'acqua. Un poliziotto corrotto che non è mosca bianca, bensì rappresenta la normalità di un comportamento comune anche ai suoi colleghi, superiori di grado e non. Al tempo stesso tuttavia è anche un buon poliziotto e benchè l'indole corrotta sia una delle sue caratteristiche peculiari, scopre gradualmente un livello di corruzione ed intrighi maggiore della sua portata. Questo bel film dall'ambientazione insolita coniuga benissimo la trama poliziesca e noir, mostrando uno spaccato di una società, quella egiziana, giunta al suo capolinea. Non esiste il minimo senso di giustizia e più si scalano le gerarchie sociali, più gli appartenenti alle alte gerarchie sono intoccabili dalla gente comune anche in presenza dei crimini più efferati. Intoccabilità ed impunità che formano una miscela esplosiva che deflagrerà nelle manifestazioni di Piazza Tahir. La bravura di regista e sceneggiatore è proprio di saper cogliere gli umori di una nazione che sta esplodendo come una pentola a pressione. Molto bravo Fares Fares, protagonista non certo integerrimo, ma che riesce a stabilire un limite al proprio animo corrotto, oltre il quale è capace ancora di distinguere il bene dal male. La sorpresa che non ti aspetti.

Filmtv.it

 

Scheda
Titolo: Omicidio al Cairo
Regia di: Tarik Saleh
Durata: 106'
Luogo, Anno: Svezia, 2017
Cast: Fares Fares, Ger Duany, Slimane Dazi

In programmazione