Sydney - Arsenale Cinema

loading...

Sydney

di Paul Thomas Anderson


Sinossi

Sydney è un giocatore d'azzardo. Un giorno dà un passaggio a un ragazzo che diventa rapidamente suo allievo. Nel loro sodalizio si inseriscono un imbroglione e una ragazza di facili costumi di cui il ragazzo si innamora. La tragedia è dietro l'angolo.


Critica

Spira un'aria crepuscolare, vagamente alla Saint Jack di Bogdanovich, in questo film fragile ma non brutto che ha per tema il il senso di colpa. Pur piazzando nel cast il nero Samuel L. Jackson, l'attore-feticcio di Pulp Fiction (qui fa il ricattatore parolacciaro), il ventottenne regista non "tarantineggia" e si allontana anzi dalla rappresentazione della violenza oggi alla moda. Sydney è infatti un film pieno di tempi morti, primi piani, camminate tra le slot-machines, frammenti di dialogo (che il modello sia California Poker?). Ma non manca di suggestione, laddove gioca a spiazzare lo spettatore, lasciandolo nel dubbio, con un sovrappiù di ambiguità, sulle intenzioni di Sydney.

Michele Anselmi, L'Unità

 

Scheda
Titolo: Sydney
Regia di: Paul Thomas Anderson
Durata: 96'
Luogo, Anno: USA, 1997
Cast: Samuel L. Jackson, Gwyneth Paltrow, Philip Baker Hall, John C. Reilly, Philip Seymour Hoffman

In programmazione