What You Gonna Do When the World's On Fire? - Arsenale Cinema

loading...

What You Gonna Do When the World's On Fire?

di Roberto Minervini


Sinossi

Estate 2017, una serie di brutali uccisioni di giovani afroamericani per mano della polizia scuote gli Stati Uniti. Una comunità nera del Sud americano affronta gli effetti persistenti del passato cercando di sopravvivere in un paese che non è dalla parte della sua gente. Intanto le Black Panther organizzano una manifestazione di protesta contro la brutalità della polizia.


Critica

Il cinema? «Serve per imparare, non per insegnare». Roberto Minervini non ha dubbi: «La macchina da presa va puntata sulle cose che non si conoscono, anche quando la polizia sparava e io mi buttavo a terra per paura. Per questo, sento la responsabilità di far conoscere un'altra America all'Europa dei Bianchi, l'America nera che a volte viene condannata al sottosuolo». E l'allusione alle memorie dostoevskiane e perfetta per spiegare il percorso di questo What You Gonna Do When the World's on Fire? (Che fare quando il mondo è in fiamme?), secondo film italiano in concorso alla Mostra. Dopo il Texas dei primi film, Minervini gira in parte in Louisiana e in parte a New Orleans per raccontare alcune facce del razzismo e della negritudine: gli indiani di pelle scura (molti ex schiavi avevano trovato accoglienza tra i nativi americani, incrociandosi con loro) che si preparano a festeggiare il Mardi Gras nei loro variopinti costumi; il bar di Judy Hill a Treme, New Orleans, diventato punto di ritrovo per gli amanti del folk blues; la vita quotidiana di Ashley che vuole impedire ai figli Ronald e Titus di imboccare brutte strade; le attività del New Black Panther Party for Self Defense. Un materiale immenso (più di 150 ore di girato) «che avrebbe potuto diventare un film in dieci puntate» e che è stato sintetizzato in poco più di due ore per mostrare quello che pensano i neri della loro situazione. Per questo i momenti più emozionanti sono proprio quelli in cui la macchina da presa riesce a mimetizzarsi fino a «sparire» e registrare gli sfoghi della madre col figlio che sembra abbassare la guardia di fronte ai rischi della violenza e della droga. 0 l'incontro, drammatico e insieme commovente, tra Judy (che in passato aveva ceduto alle droghe) e un'amica che invece ne è schiava. 0 i giri per le periferie dove i membri delle Black Panthers distribuiscono cibo ai poveracci senza distinzione per il colore della pelle. Minervini continua nel suo impegno a mostrare un'America marginale e dimenticata, tra la voglia di difendere le radici della propria storia (la tradizione del Mardi Gras) e l'inesorabile sconfitta di fronte al potere, vuoi economico (Judy è sfrattata per l'aumento dell'affitto) vuoi repressivo l'arresto di alcuni militanti Black Panthers). A volte rischia di accumulare fin troppe storie e materiali ma in questo modo sa anche proporre allo spettatore i tanti aspetti contraddittori della questione razziale, che continua a far sanguinare l'America.

Paolo Mereghetti, Corriere della Sera, 3 settembre 2018

 

Scheda
Titolo: What You Gonna Do When the World's On Fire?
Regia di: Roberto Minervini
Durata: 123'
Luogo, Anno: Italia/Francia, 2018
Cast: Judy Hill, Dorothy Hill, Michael Nelson

In programmazione