MARATONA JUMANJI - Arsenale Cinema

MARATONA JUMANJI

Martedì 13 Marzo 2018

“Jumanji, un gioco che sa trasportar chi questo mondo vuol lasciar. Tira i dadi per muovere la pedina, i numeri doppi tirano due volte e il primo che arriva alla fine vince”. Era il marzo del 1996 e sugli schermi delle sale italiane faceva la sua prima apparizione il misterioso gioco da tavolo Jumanji, assoluto protagonista del film di Joe Johnston che, mescolando avventura, commedia e fantastico e godendo della presenza di Robin Williams, sarebbe destinato a diventare il cult per un'intera generazione. A distanza di più di vent’anni le strambe avventure passano dal gioco da tavolo al videogame con Jumanji - Benvenuti nella giungla di Jake Kasdan con Dwayne Johnson e Jack Black. Martedì 13 a partire dalle 20.00 l'Arsenale propone una maratona Jumanji, inframmezzata da un break buffet al BARsenale. Costo dell'evento (due film e buffet) 10 €.


Jumanji – Benvenuti nella giungla

di Jake Kasdan

1996: la scatola del gioco da tavolo Jumanji viene trovata su una spiaggia, esattamente dove l'avevamo vista al termine del film originale, ma quando il ragazzo che se la porta a casa capisce di cosa si tratta ne è molto deluso, perché gli interessano solo i videogame. Così nella notte il gioco si trasforma in una cartuccia per console. La stessa viene ritrovata oggi da quattro liceali in punizione, che scelgono i quattro personaggi restanti di un gioco per cinque player e commettono l'errore di interrompere la partita, finendo quindi intrappolati nel gioco e nel corpo dei personaggi che avevano scelto. Così il nerd è un fusto, il nero da atleta diventa spalla comica, la ragazza asociale è una sventola che scalcia a ritmo di musica e la reginetta, perennemente in caccia di like sui social, si ritrova per contrappasso nel corpo di un uomo di mezz'età in sovrappeso. Insieme dovranno superare varie sfide e riportare un gioiello incantato in cima a una montagna: solo così potranno ritornare a casa.

Jumanji

di Joe Johnston

Judy e Peter, rimasti orfani, prendono dimora con una giovane zia in una grande villa da tempo sfitta. Nella soffitta, s'imbattono in un gioco da tavolo dal nome esotico e cominciano una partita. Ma già al primo colpo di dadi è chiaro che Jumanji non è un gioco come gli altri. Rampicanti carnivori, zanzare giganti, zebre ed elefanti escono dal nulla e distruggono la casa e la città. Dalla giungla torna anche Alan (Robin Williams), un uomo che 26 anni prima, giocando con un'amichetta, era finito sulla casella sbagliata ed era scomparso, dato per morto. Come porre fine all'incubo? Solo terminando la partita.
 
loading...