Juha - Cineclub Arsenale APS

loading...

Juha

di Aki Kaurismäki

Durata: 77'
Luogo, Anno: Finlandia, 1999
Cast: Elina Salo, Kati Autinen, Sakari Kuosmanen


Sinossi

Juha e sua moglie Marja vivono tranquilli in una fattoria. Lei è rimasta orfana da bambina ed è stata tirata su da Juha. Ogni giorno vanno al mercato, dove trascorrono giornate di lavoro e di divertimento. La sera Marja dà da mangiare alle pecore, prepara la cena, poi si infilano insieme nel letto e si abbracciano felici. Un giorno arriva improvvisamente Shemeikka, un uomo proveniente dalla città: ha bisogno di aiuto perché gli si è rotta l'automobile. Mentre Juha cerca di ripararla, Shemeikka è attratto da Marja. L'uomo cerca di convincerla a lasciare il marito e a scappare con lui.

In programmazione

Critica

Aki Kaurismaki, che quanto a bizzarrie non si lascia battere da nessuno, è andato più in là e, arrivato al quindicesimo film di un'eccentrica e stravagante filmografia piena di esperimenti e sfide, e a settant'anni dall'inizio del cinema sonoro, ci propone Juha, l'ultimo "muto" di questo secolo - che in quanto tale è stato molto applaudito alle Giornate del cinema muto di Pordenone.

Kaurismaki dice che si tratta della sua risposta all'eccesso di rumore e di frenesia del cinema di oggi. Alcuni critici francesi, che si segnalano sempre per la spericolatezza delle loro interpretazioni, sostengono invece che il film è una metafora della trasformazione dell'arte cinematografica dalla pellicola al digitale. Meno aulicamente, si può certamente dire che Juha è un tentativo affascinante di recuperare la forza dei gesti e degli attori in un cinema sempre più rivestito di effetti speciali, oltre che un sorprendente esercizio d'intelligenza e bravura destinato a un pubblico che abbia la voglia e la curiosità di affrontare un nuovo gioco cinematografico.

Irene Bignardi, repubblica.it